Nel paese in cui la libertà d'informazione è dipendente del potere politico ed economico, cerchiamo di tenere attivi i nostri neuroni al pensiero, alla critica, alla distribuzione della libera informazione.

Pagine

22 novembre 2010

Rabbino Yitzhak Shapira : siano uccisi anche i bambini se si oppongono a Israele!

Il Rabbino Shapira: una brava personcina che ama il prossimo suo
--------------------------
Scritto da ipharra.org
Domenica 21 Novembre 2010 02:18
Rabbino Shapira: “I nemici di Israele devono essere uccisi. Anche se sono bambini”. Ma non fa notizia…Mentre il mondo ci vuol far credere che la furia antiamericana si abbatterà sugli Usa per colpa di un pastore protestante con 50 fedeli al seguito, da Isarele un rabbino lancia un cortese invito: “I nemici di Israele vanno assassinati”. Ma non scoppia nessun caso internazionale.Sicché non sarebbero 70 anni di politica contro il mondo islamico ad aver alimentato l’odio che investe gli Usa. I sentimenti antiamericani non avrebbero nulla a che vedere con l’invasione dell’Iraq e dell’Afghanistan, con le centinaia di migliaia di civili – tra cui molti bambini – uccisi in operazioni scellerate. Sarebbe un rubicondo – autoproclamatosi – pastore protestante con una folla di 50 fedeli al seguito ad essere il nocciolo del problema. Un pastore che ha fatto scendere in campo il presidente degli Usa in persona, governi, la stampa di tutto il mondo. Quel che pone seri interrogativi è come mai, in Israele, il rabbino Yitzhak Shapira – che ha molto più di 50 fedeli al seguito – in questi giorni abbia potuto lanciare un appello ad uccidere chi si oppone ad Israele – bambini compresi- e nessun gli abbia detto cip. Nessuno gli ha dedicato una riga. E tantomeno, nessun rimprovero. I politici? Bocca cucita.....continua
Il signor Shapira (nella foto) ha dichiarato che talmudicamente (ovvero secondo i dettami del Talmud, uno dei libri sacri per gli ebrei) è lecito uccidere un gentile (ovvero un non ebreo), anche se si tratta di una persona “giusta”, se questi minaccia Israele. E le pie lezioni non si sono fermate qui.
Shapira ha dichiarato pure che è lecito “uccidere i bambini di un leader per far pressione su di lui”. Scioccante? Non è finita.
Si possono uccidere i bambini in genere, “se la loro presenza mette in pericolo l’esistenza di un israeliano. I bambini palestinesi nonsolo possono, ma devono essere uccisi perché cresceranno e saranno nemici di Israele”. Chi vuole saperne di più e sa l’inglese, può leggersi qualche dettaglio sul giornale israeliano Haaretz .
Il signor Shapira, evidentemente, non fa notizia. Chissà come mai
Chissà come mai Fine ed Alemanno non dicono niente?

Fonte

Bookmark and Share

Nessun commento:

Posta un commento

Nome Cognome