Nel paese in cui la libertà d'informazione è dipendente del potere politico ed economico, cerchiamo di tenere attivi i nostri neuroni al pensiero, alla critica, alla distribuzione della libera informazione.

Pagine

18 gennaio 2011

NUOVARESISTENZA NEWS - CALENDARIO 2011: I PRINCIPI FONDAMENTALI DELLA COSTITUZIONE COMMENTATI, SPIEGATI E ILLUSTRATI

L’UNITA’ D’ITALIA ATTRAVERSO LA COSTITUZIONE DELLA REPUBBLICA ITALIANA


Si sono aperte le celebrazioni del 150° anniversario dell’Unità d’Italia il 7 gennaio a Reggio Emilia, la città del tricolore, alla presenza del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano. “NuovaResistenza news” celebra questa ricorrenza attraverso l’approfondimento dei dodici articoli dei “Principi Fondamentali” della Costituzione, i principi NON trattabili, fondamenta dei valori sui quali è stata edificata la nostra Repubblica. Un percorso storico e politico lega l’Unità d’Italia, la nascita della Repubblica e i giorni nostri, un percorso che è legato alla Memoria del passato indispensabile per gestire il presente e costruire il futuro. Per questa Memoria, oggi sfilacciata, mistificata, troppo spesso dimenticata e anche oscurata, ci preme ricordare la nostra Costituzione e quei Valori di innegabile profondità e attualità a distanza di oltre sessant’anni. Ci soffermeremo su di essi non solo perché dal 1947 ad oggi non sono stati ancora completamente attuati nella loro interezza, ma soprattutto perché negli ultimi anni hanno subito continui attacchi, tentativi di demolizione e di attuazione di leggi in palese contrasto con essi, da chi ritiene la Costituzione un’inutile fardello. Non è il nostro pensiero.  

CALENDARIO 2011:
I PRINCIPI FONDAMENTALI DELLA NOSTRA COSTITUZIONE
COMMENTATI, SPIEGATI E ILLUSTRATI

Quest’opera offre il suo contributo alla Memoria e ai Valori sui quali i Padri Costituenti fecero nascere la nostra Repubblica,  affinché  diventino  sempre più parte in noi stessi e del nostro agire quotidiano, un  calendario compagno di questo nuovo anno e della nostra Resistenza quotidiana.  Ci piace pensare che questi Principi diventino sempre più vivi nella memoria collettiva e siano utile strumento per la ricostruzione del futuro delle nuove generazioni, della Repubblica e saldo legame tra le generazioni.  
E’ un calendario, ma è anche un’opera che non ha e non avrà scadenza così come il contenuto di cui tratta. Un articolo per ogni mese commentato, spiegato, interpretato e  illustrato da studiosi e artisti per “NuovaResistenza news”, ognuno attraverso le proprie competenze e sensibilità. 
Questo e molto altro, DA NON PERDERE ! 


Versione per stampa a colori: con sfondo calendario con carta tipo filigranato


Luciana P. Pellegreffi 

Vedi anche: 

 Licenza Creative Commons
This opera is licensed under a Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 3.0 Unported License. - - -
Bookmark and Share

2 commenti:

  1. Adolfo Rm

    OTTIMA, SPLENDIDA INIZIATIVA CHE SARA' CERTAMENTE ACCETTATA E VALUTATA POSITIVAMENTE DA TUTTI GLI ITALIANI, ME COMPRESO, CHE TROVERANNO IN ESSA UNO STIMOLO IN PIU' PER LOTTARE E RESISTERE. MOLTI, AVRANNO DIMENTICATO PERSINO L'ESISTENZA DI QUESTO "UNICO" ED IMPORTANTE "TESORO" TRAMANDATOCI DA QUANTI HANNO LOTTATO E, SPESSO, PAGATO CON LA VITA PER DONARE A QUESTO POPOLO "LIBERTA' ED UGUAGLIANZA" E MILLE ALTRI VALORI CHE SI SONO ANDATI AFFIEVOLENDO O PERDENDO COL TEMPO. RITENGO SIA DOVEROSO, DA PARTE MIA (E MI AUGURO SI UNISCANO A ME MILIONI DI ITALIANI) PORGERE UN SINCERO E CALOROSO RINGRAZIAMENTO A TE, LUCIANA ED A QUANTI HANNO COLLABORATO CON TE NELLA IDEAZIONE ED ATTUAZIONE DI QUESTA "STUPENDA INIZIATIVA", CHE, SONO CERTO, E' E SARA' MATERIALE UTILISSIMO E DI ENORME AIUTO, SPECIE PER "RIDESTARE" LE NOSTRE COSCIENZE DI SANI ED ONESTI CITTADINI, MOLTO SPESSO ASSOPITE O "MANIPOLATE". UN "GRAZIE" ANCORA UNA VOLTA DAL PIU' INTIMO DEL MIO ANIMO.

    RispondiElimina
  2. Grazie. E' lo spirito che ci ha guidati nel realizzare questa opera che consideriamo utile anche per giovani e giovanissimi italiani, e perchè no, anche alle scuole.
    Grazie a nome di tutti i collaboratori,
    Invitiamo tutti i lettori ad aiutarci nella sua diffusione.
    Un popolo che non ha memoria, non ha futuro.
    UN caro saluto

    RispondiElimina

Nome Cognome