Nel paese in cui la libertà d'informazione è dipendente del potere politico ed economico, cerchiamo di tenere attivi i nostri neuroni al pensiero, alla critica, alla distribuzione della libera informazione.

Pagine

4 gennaio 2012

RAGAZZI E INTERNET

"Molti ragazzi hanno smesso di andare a scuola. C'e' chi naviga ininterrottamente anche per diciotto ore e chi punta la sveglia pur di alzarsi a notte fonda e giocare con gli amici in rete. Non esiste piu' la cognizione del tempo: e' uno stato simile al sogno a occhi aperti"

- Federico Tonioni, psichiatra del Policlinico Gemelli, dicembre 2011.

Solo i ragazzi?

Bookmark and Share

Nessun commento:

Posta un commento

Nome Cognome