Nel paese in cui la libertà d'informazione è dipendente del potere politico ed economico, cerchiamo di tenere attivi i nostri neuroni al pensiero, alla critica, alla distribuzione della libera informazione.

Pagine

17 ottobre 2011

Milano: il Consiglio di zona 4 e lo spettacolo " SOSPESI TRA TERRA E CIELO", 4-11-2011

E' con grande piacere e soddisfazione che vi comunico che la mia proposta, presentata in accordo con L'Associazione Culturale ImmaginARTE, è stata approvata  dal Consiglio di Zona 4, con il sostegno della Commissione Cultura. La proposta riguarda il patrocinio gratuito e la concessione del teatro per questa iniziativa:
Teatro della Quattordicesima
Venerdì 4 Novembre ore 21,00
MM3 Brenta/Corvetto
spettacolo teatrale
"Sospesi Tra Terra e Cielo"
di e con Stefania Mulè

Lo spettacolo, già patrocinato dal Comune di Milano, dall'Associazione "Progetto Civile" e dall'Ass. UAAR di Milano, sarà ad ingresso libero e avrà ospiti Mina Welby e Beppino Englaro, preziose presenze che parteciperanno al dibattito post spettacolo per raccontare e confrontarsi con il pubblico sulle loro esperienze vissute in prima persona sul tema del testamento biologico e sul diritto individuale di scelta nella vita così come nella morte.
L’approvazione è avvenuta durante il Consiglio di Zona 4 di giovedì 13 u.s., alle ore 23.15 circa, dopo un lungo e appassionato dibattito che ha toccato le corde più intime di molti degli intervenuti, sia dell’opposizione che della maggioranza.

Nel dibattito, iniziato con interventi e dichiarazioni di voto contrarie basate soprattutto su questioni tecniche e formali, ben presto si sono succeduti interventi di esperienze vissute in famiglia con grande dolore e sofferenza,  considerazioni che il tema del fine vita ha diviso in due il Paese e che quindi come “istituzione super partes” non è opportuno patrocinare una di questa posizioni, che il tema divide il Paese e non unisce e che quindi è meglio non affrontarlo, che non vi è una legge di riferimento (DDL Calabrò prossimamente ai voti) e che quindi bisogna attendere l’approvazione di una legge in merito al testamento biologico, che cosa vuol dire “cultura” e se tale proposta non sia pertinente, se può essere chiamato teatro e cultura uno spettacolo “di parte” su un tema così “personale”.
Vi sono stati interventi sul teatro classico greco e sull’uso che gli fu proprio, cioè far discutere e riflettere i cittadini sui temi affrontati, sulla Costituzione, sulla censura cioè che un veto aprioristico in una società democratica non dovrebbe esserci essendo il confronto di posizioni opposte frutto di ricchezza e non di paura.
Dimentico certo alcuni altri temi toccati, è per me sicuro che in quasi 5 anni di frequentazione del Consiglio di Zona è la prima volta che assisto ad una discussione con così profonda partecipazione di tutti, favorevoli e contrari, di così alto livello culturale,  ampiezza di respiro e di grande pacatezza pur nelle profonde diversità di posizioni e di questo ringrazio tutti i Consiglieri.

Sperando di avervi con noi, vi saluto cordialmente
Luciana P. Pellegreffi

Testamento biologico: ddl Calabrò
panoramica internazionale
--- Adesioni al momento ricevute:
Academia Philosophiae Naturalis , Società di Cremazione di Novara, Società di Cremazione di Udine , UAAR – Unione degli Atei e degli Agnostici Razionalisti , YWCA/UCDG – Unione Cristiana delle Giovani, AldES - Associazione Laica di Etica Sanitaria , Arcigay Roma, Associazione Azimuth , Associazione Culturale Civiltà Laica , Arcigay, Valle d'Aosta , Associazione Culturale Altrevie,Associazione Enzo Tortora, Inizia Dalla Fine Roma, Associazione Culturale Itinerari Laici, Associazione Difesa Consumatori e dei Diritti Civili, Associazione Diritti e Torti, Associazione Famiglie Arcobaleno, Associazione Forum Donne Giuriste, Associazione La Meridiana, Associazione Libera Uscita, Associazione Per Eluana, Associazione radicale Adelaide Aglietta, Associazione radicale Certi Diritti, Associazione radicale Valdostana "Loris Fortuna", Associazione Luca Coscioni.

Centro di Documentazione, Ricerca e Studi sulla Cultura Laica Piero Calamandrei, Circolo Liberalsocialista "Carlo Rosselli", Comitato Altavoce, Comitato Laici Trentini, Comitato Piero Gobetti, Consulta di Bioetica, Consulta Milanese per la Laicità delle Istituzioni, Consulta Napoletana per la Laicità delle Istituzioni, Consulta Provincia di Pesaro Urbino per la Laicità delle Istituzioni, Consulta Romana per la Laicità delle Istituzioni, Consulta Torinese per la Laicità delle Istituzioni, Consulta Triestina per la Laicità delle Istituzioni, Consulta Valle d'Aosta per la Laicità delle Istituzioni, Consulta Verbano-Cusio-Ossola per la Laicità delle Istituzioni, COOGEN – Coordinamento Genitori Nidi Materne Elementari Medie, Coordinamento Nazionale delle Consulte per la Laicità delle Istituzioni, Coordinamento Torino Pride LGBT, CRIDES - Centro romano d'iniziativa per la difesa dei diritti nella Scuola, Democrazia Laica, Fondazione Critica Liberale, Fondazione Religionsfree, Iniziativa Laica, Liberacittadinanza, Liberi di Decidere, Movimento Radical Socialista, Chiesa Valdese Milano.

Cattolicesimo reale, Cronache Laiche, Informare per Resistere, Italialaica.it, L'Ateo, LucidaMente – Rivista di cultura ed etica civile, No God - Atei per la laicità degli Stati, Non Credo, Quaderni Laici, UAAR Ultimissime, Verità Laica, Tempesta Editore Roma.

BLOG: Qualcosa di Sinistra, Neuroniattivi

Bookmark and Share  

Nessun commento:

Posta un commento

Nome Cognome