Nel paese in cui la libertà d'informazione è dipendente del potere politico ed economico, cerchiamo di tenere attivi i nostri neuroni al pensiero, alla critica, alla distribuzione della libera informazione.

Pagine

2 ottobre 2011

LIBRERIA DELLE DONNE: NEWSLETTER N. 9


A cura di Serena Fuart - Libreria delle Donne 
 “La soluzione non sta in leggi che vincolino queste transazioni, ma nel fatto di non pensare più al mondo come mercato per ricominciare a vederlo come l'ambiente domestico, la casa, l'oikos -radice del termine economia - di 6 miliardi e mezzo di umani, tutti ugualmente bisognosi e interdipendenti – scrive Marina Terragni in “Il mondo non è solo un mercato” (Io Donna - 17 settembre 2011) a proposito del nuovo libro di Ina Praetorius, "Penelope a Davos". http://www.libreriadelledonne.it/news/articoli/Iodonna170911.htm

“… i media occidentali hanno ignorato il fatto che le donne arabe sono sempre state al centro delle rivoluzioni nella regione in quanto leader, strateghe, sensibilizzatrici o mobilizzatrici sui blog o su Facebook – si trova scritto in “Le donne arabe distruggono i miti occidentali” di Simba Russeau (aljarida.it - 17 settembre 2011) – “Può essere una donna velata. Donna ma leader. … http://www.libreriadelledonne.it/news/articoli/aljarida.it170711.htm

“La Terra ha risorse limitate, nuovi popoli si affacciano nel nostro orizzonte – scrive Luisa Muraro in “Discendenti senza futuro” (Metro, 19 settembre 2011) rivolgendosi alle generazioni che stanno vivendo la crisi – “Non entrate con loro in qualche competizione mortale, imparate a conoscerli, ad ammirarli, a collaborare. Datevi da fare per un meglio che sarete voi ad avere scoperto” http://www.libreriadelledonne.it/news/articoli/Metro190911.htm

“Benvengano altre testimonianze della grandezza di Virginia Woolf saggista… – scrive Nadia Fusini in “Nel mondo di Virginia a caccia di parole” (Repubblica 17 settembre 2011) parlando di “Voltando pagina” a cura di Liliana Rampello - La vita di Virginia Woolf è un calendario scandito da differenti pratiche di scrittura, sempre e comunque scrivere è il suo atto, la sua chance, la sua avventura….

"Molti cambiamenti… sono già in atto: sempre più donne, lavorando, si rendono economicamente autonome…e l'indipendenza conquistata si ripercuote nelle relazioni famigliari.…" – si trova scritto nell’articolo di Letizia Paolozzi sulla "primavera marocchina" (Le donne nella primavera marocchina – Dea, 16 settembre 2011)… “Mentre, in piena luce, seguite dai media di mezzo mondo, le manifestazioni del
"Movimento 20 febbraio" riempiono le piazze…” http://www.libreriadelledonne.it/news/articoli/DEA_180911.htm

ilaria Capua, scienziata italiana, ha ricevuto il Penn Vet Leadership Award, forse il massimo riconoscimento per chi fa il suo lavoro. Parla di lei l’articolo di Riccardo Luna “La lady di ferro della scienza che il mondo invidia al'Italia” (Repubblica, 13 settembre 2011) “Negli Stati Uniti la scelta ha fatto un certo scalpore per due motivi: è il primo under 60 ad essere insignita del premio; ed è la prima donna. Ma da un punto di vista italiano, c' è un aspetto ancora più eclatante. Ilaria Capua non è un cervello in fuga, anzi, ha svolto tutta la sua carriera accademica e scientifica in Italia… http://www.libreriadelledonne.it/news/articoli/Repubblica_130911.htm

STANZA PARADISO
“Noi scriviamo per piacere a noi stessi, nel migliore dei casi; nel peggiore, agli altri - sono le parole di Maria Ortese in brano tratto da “Da Moby Dick all’Orsa Bianca” (Repubblica, 15 settembre) che si riferisce agli aspiranti scrittori italiani – “Cechov e Gorki … erano due enormi scrittori, non vivevano per scrivere, ma scrivevano per vivere normalmente, per divenire, per realizzarsi come uomini veramente liberi…”

SEZIONE VIDEO

Luisa Muraro da Lecce: un messaggio alle giovani donne: ambizione! L’ambizione femminile è feconda. Mirare alto per arrivare alto.

Intervista a Emma Dante che ha allestito la mostra dedicata ad Artemisia Gentileschi (i dettagli su Liberarte)

L’Intervista a Liliana Rampello, curatrice di Voltando pagina, raccolta di circa 600 pagine della saggistica woolfiana al Festival di letteratura a Mantova 2011. http://libri.blog.rainews24.it/2011/09/15/voltando-pagina/  





Bookmark and Share

Nessun commento:

Posta un commento

Nome Cognome