Nel paese in cui la libertà d'informazione è dipendente del potere politico ed economico, cerchiamo di tenere attivi i nostri neuroni al pensiero, alla critica, alla distribuzione della libera informazione.

Pagine

12 gennaio 2011

MILANO: IN COMUNE LA MOZIONE DI RITIRO DELLA BENEMERENZA A DOLCE E GABBANA

COMUNICATO STAMPA DEI CONSIGLIERI COMUNALI ALDO UGLIANO E BASILIO RIZZO:
DEPOSITATA LA MOZIONE DI REVOCA DELL'AMBROGINO D'ORO A DOMENICO DOLCE E STEFANO GABBANA. CONTINUA IL SILENZIO DEL SINDACO MORATTI

Il 7 dicembre 2009 è stata conferita la civica benemerenza a Domenico Dolce e Stefano Gabbana per "....omissis.... hanno contribuito a rafforzare l'immagine di Milano capitale di stile ed originalità in tutto il mondo."
Domenico Dolce e Stefano Gabbana sono coinvolti in una inchiesta per evasione fiscale per circa 249 milioni di imponibile, tra il 2004 e il 2006, inchiesta che comporterebbe una sanzione pecuniaria di circa 800 milioni di euro. La civica benemerenza è il riconoscimento che il Comune di Milano conferisce a coloro che hanno reso alto il prestigio di Milano attraverso la loro personale virtù.
Nei primi giorni di dicembre, Basilio Rizzo aveva indirizzato al Sindaco Letizia Moratti la richiesta di revoca della concessione. Nessuna risposta è pervenuta, com'è spesso uso di questa Amministrazione.
Rinnoviamo questa richiesta oggi, con una mozione urgente depositata in Consiglio Comunale.

Il silenzio del Sindaco appare ancor più stridente rispetta all'indignazione suscitata tra i cittadini a seguito della pubblicazione sulla stampa nazionale di una lunga lista di evasori che depositando
ingenti somme, le hanno sottratte al giusto rilievo fiscale.
Crediamo che la nostra città debba saper distinguersi anche in questo e quindi con la mozione depositata chiediamo al Consiglio Comunale di riparare a questa grave omissione del Sindaco Letizia Moratti.

Aldo Ugliano, Consigliere Gruppo Partito Democratico
Basilio Rizzo, Consigliere Gruppo Uniti con Dario Fo per Milano

MOZIONE
Oggetto: Civica Benemerenza conferita a Domenico Dolce e Stefano Gabbana.
Premesso che
il Regolamento per la concessione delle Civiche Benemerenze approvato con deliberazione del Consiglio Comunale il 9.3.1998, n. 16; e successive modificazioni all'art. 1 recita: "Il Comune di Milano, interprete dei desideri e dei sentimenti della cittadinanza, ritiene essere compreso tra i suoi doveri anche il necessario compito di additare alla pubblica estimazione l'attività di tutti coloro che, con opere concrete nel campo delle scienze, delle lettere, delle arti, dell'industria, del lavoro, della scuola, dello sport, con iniziative di carattere sociale, assistenziale e filantropico, con particolare collaborazione alle attività della pubblica amministrazione, con atti di coraggio e di abnegazione civica, abbiano in qualsiasi modo giovato a Milano, sia rendendone più alto il prestigio attraverso la loro personale virtù, sia servendone con disinteressata dedizione le singole istituzioni."
il 7 dicembre 2009 è stata conferita la Civica Benemerenza della Medaglia d'Oro a Domenico Dolce e Stefano Gabbana con la seguente motivazione: "….(omissis)... hanno contribuito a rafforzare l'immagine di Milano capitale di stile e originalità in tutto il mondo"; 
constatato che
nel tradizionale discorso di fine anno, il Presidente della Repubblica ha, tra l’ altro, detto: “ … che il pagamento delle tasse deve essere un dovere di ogni cittadino” ; Domenico Dolce e Stefano Gabbana sono coinvolti in una inchiesta per evasione fiscale ai danni dello Stato per circa 249 milioni di euro imponibili, in un arco di tempo dal 2004 al 2006 e che la successiva multa ammonterebbe a circa 800 milioni di euro; visti gli arti. 5 e 9 del Regolamento per la concessione delle Civiche Benemerenze,
i sottoscritti Consiglieri chiedono al Sindaco
di adottare un provvedimento di revoca della concessione della benemerenza civica dell’ Ambrogino d’oro nei confronti di Domenico Dolce e Stefano Gabbana.

Aldo Ugliano
Basilio Rizzo
12 gennaio 2011

Nessun commento:

Posta un commento

Nome Cognome