Nel paese in cui la libertà d'informazione è dipendente del potere politico ed economico, cerchiamo di tenere attivi i nostri neuroni al pensiero, alla critica, alla distribuzione della libera informazione.

Pagine

3 dicembre 2010

LA LOTTA PER L'INTERRAMENTO DELLA RHO-MONZA AD UN BIVIO: comunicato stampa 2 dicembre 2010

A molti cittadini padernesi sono state recapitate raccomandate in cui la società Serravalle annuncia l'inizio dell'iter di ESPROPRIO dei loro terreni a causa del progetto RHO-MONZA a cielo aperto ed a 14 corsie.

E' il momento per tutti di fare quadrato insieme - possibilmente e finalmente guidati in azioni sul campo dall'Amministrazione padernese - per non finire martoriati.

Sotto il comunicato stampa preparato per l'occasione e le copie delle tre pagine di lettera che Serravalle sta recapitando in queste ore. Inutile dire che anche queste pagine di esproprio sono state sollecitate - e cinque! - all'attenzione del capo dello Stato, via web e mediante la solita raccomandata...

Coloro che fino ad ora hanno dormito sonni tranquilli o pensavano che noi fossimo degli esagerati provocatori, rivoltosi o quant'altro, per favore si pregino di fornire una convincente spiegazione, in primis ai cittadini che hanno ricevuto questi bellissimi auguri di Natale...

Sta accadendo, purtroppo, quello che noi andiamo dicendo da sempre, nei tempi e nei modi. Non è bello scoprire di essere la versione moderna di Cassandra...

Paderno Dugnano Svegliati!

Inutile raccomandarvi di dare più diffusione possibile di quello che sta accadendo: andate a far vedere i documenti anche a quelli di via Battisti e Montessori, ecc. ecc.


P.S. non è vero che il centro pediatrico 0-14 se ne va dall'attuale sede di via Gramsci, nei pressi della futura Rho-Monza. Chi vi dice queste cose, mente.
Ing. Ferruccio Porati
--------------------------

COMUNICATO STAMPA DEL 2 Dicembre 2010

A dicembre arriva Natale e … “Babbo Natale” Serravalle regala ai Padernesi gli ESPROPRI !!!
Estremo gesto di spregio che non rispetta le famiglie nemmeno durante le festività.
---------------------------

c.a.
redattori responsabili delle
testate locali rappresentative
Paderno D.no/Provincia

La provincia di Milano, socio di maggioranza di Serravalle, ha iniziato ad augurare ai cittadini padernesi il suo personalissimo “Buon Natale!”. Con un cinico e blasfemo tempismo degno di un piano da “soluzione finale”, è stato scelto il mese delle festività natalizie per iniziare a battere a pioggia le caselle postali delle famiglie padernesi con le raccomandate che annunciano gli espropri dei loro beni al posto dei quali (nei pii desideri della Provincia di Milano) sorgeranno le strutture di sostegno e le bretelle e bretelline di accesso variamente connesse con il mefitico progetto Rho-Monza a cielo aperto ed a 14 corsie.
Senza alcuno scrupolo per la serenità delle famiglie, già duramente colpite in questi anni dalla crisi economica e dalla perdita del lavoro, l’anti Babbo Natale, la società Serravalle, ha ufficialmente inaugurato il cammino del progetto verso la sua fase definitiva, confermando, dopo neanche 24 ore dall’ennesimo appello dei cittadini alla “Ragionevolezza”, che le nostre vite e quelle dei nostri figli valgono meno di niente agli occhi di chi dovrebbe essere preposto, invece, ad occuparsi di noi. Viene così sancito ufficialmente che le vite di circa 8.000 persone si possono tranquillamente calpestare: di 8.000 Padernesi – senza differenza di età e sesso – si può bellamente fare a meno nei prossimi decenni.
E’ giunto quindi il momento di dire basta a questo modo di gestire la cosa pubblica, a questo modo barbaro e coercitivo di imporre progetti  e scelte  sbagliate anche quando è ormai evidente a tutto il mondo – da Boston alla Russia – che i problemi si risolvono in altro modo e le scelte viabilistiche che guardano al futuro sono altre: sono quelle che noi andiamo difendendo da sempre, sin da quando le amministrazioni locali a Paderno Dugnano ed in Provincia erano altre.
Chiediamo, pertanto, un’azione di sensibilizzazione, di informazione capillare e di mobilitazione forti ed evidenti da parte dell’attuale Amministrazione Comunale Padernese nei confronti di tutti i 50.000 abitanti del nostro Comune e di farsi promotrice di quel Tavolo dei Sindaci dei territori attraversati dalla Rho-Monza per costringere – tutti insieme – il Podestà e la sua Giunta a fare quello che il territorio necessita e non quello che è più conveniente per i potentati economici dominanti.
Tra l’altro, i cittadini gradirebbero sapere quali siano le azioni del legale istituzionale che deve tutelare la nostra comunità.

Non ci sarà mai nessuna autostrada Rho-Monza per Paderno Dugnano che non sia quella pensata in interramento!

f.to CCIRM – Comitato Cittadini per l’Interramento della Rho-Monza

Nessun commento:

Posta un commento

Nome Cognome