Nel paese in cui la libertà d'informazione è dipendente del potere politico ed economico, cerchiamo di tenere attivi i nostri neuroni al pensiero, alla critica, alla distribuzione della libera informazione.

Pagine

25 maggio 2012

"C ’ERA UNA VOLTA LA QUESTIONE MORALE" Milano 25 maggio 2012

L'Associazione culturale immaginARTE in collaborazione con Progetto Civile di Milano, http://www.epressonline.net/ e Cascina Cuccagna presentano: 

“C’ERA UNA VOLTA … LA QUESTIONE MORALE"
Venerdì 25 maggio 2012 ore 21, Cascina Cuccagna
via Cuccagna 2/4, ang. via Muratori 20135 Milano 

Dove è finita la questione morale? Ci interrogheremo attraverso un percorso artistico con video, immagini, letture e musica dal vivo nel ricordo di alcune figure storiche istituzionali che sono rimaste nella memoria collettiva del nostro Paese per la loro integrità morale e istituzionale.

Un confronto sulla QUESTIONE MORALE suddiviso nelle seguenti sezioni:

- QUESTIONE MORALE E STATO (POLITICA)
- QUESTIONE MORALE E L'IMMAGINE DELLA DONNA NEL LAVORO E NEL SOCIALE
- QUESTIONE MORALE NEL GIORNALISMO

Interverranno:


GIANLUIGI NUZZI, 
Giornalista LA7 autore di Vaticano spa e Sua Santità
 

DAVID GENTILI, 
Presidente Commissione Antimafia Comune di Milano
 

FABRIZIO FERRANTE, 
Giornalista epressonline.net  

MARIA GRAZIA GHEZZI,
Dirigente CIGL e componente Comitato SNOQ (Se Non Ora Quando) Milano


Cast Artistico: 

Attrice STEFANIA MULE' - Pianista DOMENICO NICITRA




DIRETTA STREAMING
http://www.progettocivile.org/
http://immaginarte-immaginarte.blogspot.it/


Per info: Associazione Culturale immaginARTE

Cell. 339 53 74124 MAIL: immagin.arte@libero.it

per partecipazione

Bookmark and Share

4 commenti:

  1. buongiorno,
    mi sorge spontanea una domanda, vedendo la locandina: come fate a considerare morale una vivisettrice come la montalcini?
    cercate di allargare lo sguardo a tutto quel dolore e schiavismo che l'animale umano perpetua, abbiate coraggio e neuroni attivi sul serio!!
    basta sfruttamento, non solo per l'uomo, ma per ogni forma vivente!

    RispondiElimina
  2. Buongiorno a lei Jade, la scelta della Montalcini non è solo in base al suo lavoro nei dettagli che lei evince...Ma nella sua globalità di persona...
    Il discorso vivisezione è non preclude il resto dell'operato di questa persona...Che le ricordo è un premio Nobel ed è stata una scienziata fondamentale per la medicina mondiale...Con questo non siamo a favore della vivisezione...
    Grazie del suo commento , magari se verrà a sentirci capirà meglio tutto il nostro messaggio ..A presto

    RispondiElimina
  3. salve,
    grazie della risposta. certamente se ce la faccio verrò all'iniziativa.
    per me nn è così semplice, la vivisezione è una delle torture peggiori che si possano infliggere ai nostri fratelli e sorelle non umani e per me determina il valore globale di una persona. il progresso sulla falsa scienza non dovrebbe esistere, lo sa quanta gente muore per queste false scoperte?? e anche io ricordo che pure kissinger ha preso il nobel... per la pace...

    RispondiElimina
  4. Buongiorno,
    speriamo di incontrarla domani sera. La contrarietà alla vivisaezione ci trova uniti e per alcuni aspetti non è disgiunta da una questione morale in senso lato di rispetto della specie umana verso tutte le altre forme di vita senza alcuna prevaricazione.
    Credo che l'esperienza specifica della Montalcini faccia parte di un suo lontano passato da cui lei stessa ha preso le distanze.
    cordiali saluti.
    Neuroniattivi

    RispondiElimina

Nome Cognome