Nel paese in cui la libertà d'informazione è dipendente del potere politico ed economico, cerchiamo di tenere attivi i nostri neuroni al pensiero, alla critica, alla distribuzione della libera informazione.

Pagine

28 aprile 2012

Novecento firme false, indagato Podestà per le elezioni lombarde del 2010

Guido Podestà

Accusato di falso ideologico: avrebbe dato ordine di truccare le liste del Pdl alle Regionali del 2010



 MILANO- Il presidente della Provincia di Milano Guido Podestà, in qualità all'epoca di coordinatore regionale lombardo del Pdl, sarebbe stato il promotore della presunta falsificazione delle firme a sostegno della lista di Roberto Formigoni e di quella provinciale del Pdl per le Regionali del 2010. È quanto emerge dall'avviso di chiusura delle indagini.
Podestà è accusato di falso ideologico per aver, secondo l'accusa, indicato ad alcuni rappresentanti del partito di falsificare oltre 900 firme. A rendere noto l’avviso di garanzia ricevuto è stato lo stesso Podestà sul suo sito personale (podestapresidente.it), in cui si legge che venerdì mattina gli è stata notificata l’informazione di garanzia insieme all’avviso di conclusione delle indagini. SEGUE 
 
Bookmark and Share

Nessun commento:

Posta un commento

Nome Cognome