Nel paese in cui la libertà d'informazione è dipendente del potere politico ed economico, cerchiamo di tenere attivi i nostri neuroni al pensiero, alla critica, alla distribuzione della libera informazione.

Pagine

4 gennaio 2012

Monti incontra Giovannini "Terrò conto rilievi rapporto"


Monti incontra Giovannini "Terrò conto rilievi rapporto"

Il premier vede il presidente della commissione che ha studiato i costi della politica. Molti parlamentari contestano. L'Idv invece chiede al governo di "abbattere i privilegi della casta". Tagli anche per il sindaco di Firenze, Renzi. Presidente Istat: "Non mi aspetto decisioni a partire dai nostri dati, ma risposte politiche"
ROMA - Il palazzo si difende e contrattacca, sugli stipendi dei parlamentari 1. A palazzo Chigi è durato due ore l'incontro tra il premier Mario Monti e il presidente dell'Istat, Enrico Giovannini, che ha guidato la commissione incaricata 2 del confronto con le retribuzioni degli eletti in altri sei Paesi europei. "Terrò conto dei rilievi della commissione Giovannini", ha detto Monti al termine dell'incontro dove ha preso atto dei rilievi formulati e "di cui il governo terrà conto per le successive determinazioni di propria competenza" ha reso noto l'ufficio stampa di palazzo Chigi.
Poco prima lo stesso presidente della commissione sul livellamento retributivo Italia-Europa aveva ribadito come "chiedere a degli statistici di prendere decisioni al posto dei politici è un grande equivoco che è nato attorno a questo dibattito". "Molte delle informazioni da noi fornite ufficialmente, anche se ancora incomplete, sono disponibili - aveva sottolineato -. Non mi aspetto che ci siano delle decisioni prese a partire dai nostri dati, ma mi aspetto che ci siano poi risposte politiche. L'automatismo di certi calcoli può produrre risultati che distorcono la volontà del legislatore".
Ieri l'ufficio di presidenza della Camera ha definito "provvisori e di qualità insufficiente" i risultati e soprattutto ha contestato le ricostruzioni dei media, sostenendo che le indennità degli eletti alla Camera sono più basse che all'estero ("Pari mediamente a 5 mila euro", secondo l'ufficio stampa di Montecitorio). Oggi in molti parlano di un attacco contro la politica.
SEGUE


Bookmark and Share

Nessun commento:

Posta un commento

Nome Cognome