Nel paese in cui la libertà d'informazione è dipendente del potere politico ed economico, cerchiamo di tenere attivi i nostri neuroni al pensiero, alla critica, alla distribuzione della libera informazione.

Pagine

11 dicembre 2011

REPORT: PROGRAMMAZIONE 11 DICEMBRE RAI TRE ORE 21.30



La puntata si intitola "LA DIVINA PROVVIDENZA" Di Alberto Nerazzini
La mattina del 18 luglio, Mario Cal, il manager della sanità privata più potente d'Italia, entra nel suo ufficio e si spara. Cal non è un manager qualunque, e? il fidatissimo braccio destro di Don Luigi Verze?, il fondatore del San Raffaele, l' impero della sanità convenzionata, sepolto da un miliardo e mezzo di debiti. Il suicidio di Mario Cal, però, sembra solo uno dei misteri. Cosa c'e? dietro il disastro finanziario che rischia di mandare in frantumi l'ospedale privato più importante del Paese? Perché migliaia di dipendenti rischiano di perdere il lavoro? Le cause della morte e della voragine finanziaria vanno cercate nei paesi di mezzo mondo. Coperto dalla nebulosa legislazione che circonda le fondazioni e il loro controllo, il gruppo di don Verze?, che governa un reticolo impressionante di società, ha investito milioni di euro in attività insospettabili come strutture alberghiere e piantagioni di mango e uva in Brasile. L'inchiesta di Alberto Nerazzini che per Report è andato fino a Salvator de Bahia, dove si trova il quartier generale del prete manager, prova a ricostruire una vicenda intricata che ogni giorno che passa riserva nuovi capitoli e apre scenari sorprendenti, a cominciare dai rapporti tra Don Verzè e i vertici dei servizi segreti.
All'interno della storia spuntano imprenditori discussi che con movimentazioni di denaro, hanno consentito a tutto il sistema di reggere. E? il caso della famiglia Zammarchi titolare della Diodoro e della Metodo, le due società che al San Raffaele fatturavano costi anche 5 volte superiori a quelli standard. Ma con quale scopo? Per drenare denaro e creare fondi neri? Per pagare i politici? La magistratura che sta tentando di sbrogliare fili di questa complicata matassa, indaga e arresta Daccò, l'uomo ombra della sanità lombarda, vicino al governatore Formigoni. Ma è solo l'inizio di un'indagine che deve inseguire fiumi di denaro finiti nei conti di società off shore.
Per arrivare a scoprire la verità di uno dei crac più misteriosi della storia del nostro Paese bisogna però scoprire chi e? veramente Don Luigi Verze?, e cosa si nasconde dietro la sua impenetrabile comunità religiosa: l'associazione dei Sigilli. Ma soprattutto si deve scoprire qual e? stata, per decenni, la sua rete di amicizie e protezioni.

E inoltre COM'È ANDATA A FINIRE? "L'INTESA"Di Giovanna Boursier
Torniamo a occuparci di Alitalia. Nel 2008 la compagnia di bandiera era stata dichiarata insolvente, ed era stata divisa in due: la bad company affidata al commissario Augusto Fantozzi e la good company finita nelle mani della Cai, cioè di Banca Intesa, Colaninno, Ligresti, Tronchetti Provera, Marcegaglia, Toto con AirOne e Air France con il 25%. Cai che chiude in perdita i primi due anni aveva promesso di chiudere in pareggio nel 2011. C'è riuscita? E per la Bad company che doveva rimborsare i creditori come stanno andando le cose? Soprattutto come si comporterà il nuovo Ministro dello Sviluppo Economico, Infrastrutture e Trasporti, Corrado Passera che è ancora azionista di Intesa che ha il 10% di Alitalia ?

Per la rubrica C'E' CHI DICE NO: "FRANCESCA RAGUSA" Di Giuliano Marrucci
Quando apri la finestra della tua camera da letto e vedi che il tuo vicino ha costruito una veranda abusiva o ha tirato su un muro violando le regole, hai due possibilità, o fai finta di nulla e ti giri dall'altra parte con la speranza magari di poter fare un abuso pure tu, oppure ti fai il sangue amaro e poi la cosa finisce lì perché devi essere disposto ad affrontare un vero calvario rimettendoci anche dei soldi per le spese legali. Stavolta invece c'è chi ha addirittura abbandonato Parigi per difendere l'identità del vecchio borgo di Serramazzoni.
Il video e la trascrizione integrale del testo della nuova inchiesta sarà on line sul nostro sito www.report.rai.it al termine della messa in onda.

Buona Visione! La Redazione.


Bookmark and Share

Nessun commento:

Posta un commento

Nome Cognome