Nel paese in cui la libertà d'informazione è dipendente del potere politico ed economico, cerchiamo di tenere attivi i nostri neuroni al pensiero, alla critica, alla distribuzione della libera informazione.

Pagine

11 dicembre 2011

La Formula “segreta” della Coca Cola



Stamane “la  Stampa  titola: “Trasloco in un nuovo bunker per la formula della Coca Cola…
Il trasferimento è avvenuto in condizioni di assoluta sicurezza, quando alcuni giorni fa un team di agenti privati dotati di armi pesanti è entrato nella sede della SunTrust Bank di Atlanta, in Georgia, per prelevare dal caveau sotterraneo la scatola di metallo dove si trova dal 1925, scritta in un quadernetto dal suo inventore… la formula è rinchiusa in una scatola di metallo che il pubblico non ha mai visto neanche in fotografia e che nell’immaginazione popolare evoca il mito dell’Arca Santa contenente i Dieci Comandamenti che dalla Bibbia”.
Ecco  gli ingredienti  segreti della  Coca  Cola, nonché le dosi,  e la  foto (che  nessuno  ha  mai  visto)  della ricetta supersegreta.
In  ordine  di  scrittura  così  come riportati  nell’agenda:
FE Coca (Fluid Extract of Coca) 3 drams USP4 oz FE Coco Citric Acid3 oz3 oz Caffeine1 oz1oz Citrate Caffein Sugar30 #30 # Water2.5 gal2.5 gal Lime Juice2 pints (1 qrt)1 qrt Vanilla1 oz1 oz Caramel1.5 oz or more to colorColor sufficient Use 2 oz flavor (below) to 5 gals syrup2.5 oz flavor 7X, Flavor Alcohol8 oz1 qrt Orange Oil20, drops80, Lemon Oil30120, Nutmeg Oil1040, Corriander Oil520, Neroli Oil1040,  Cinnamon Oil1040.

Ecco la "ricetta segreta":
Estratto fluido di Coca: tre sedicesimi di oncia
Acido Citrico: 3 once
Caffeina: 1 oncia
Zucchero: 30 (non è chiara l'unità di misura)
Acqua: 2,5 galloni
Succo di Lime: 2 pinte e un quarto
Vaniglia: 1 oncia
Caramello: 1,5 once o più per colorare
Ed ecco l'ingrediente 7X (usare 2 once di Essenza o 5 galloni di Sciroppo):
8 once di Alcool
20 gocce di Olio di Arancia
30 gocce di Olio di Limone
10 gocce di Olio di Noce Moscata
5 gocce di Coriandolo
10 gocce di Neroli (arancio amaro)
10 gocce di Cannella
La ricetta della Coca-Cola è uno dei segreti commerciali più gelosamente custoditi al mondo: chiusa in un caveau di una banca americana ad Atlanta, con solo due dipendenti del colosso Usa, uno alla volta, autorizzati a conoscerne gli ingredient. E invece, adesso, il segreto è crollato. La ricetta è stata scoperta dal sito Usa Thisamericanlife in un giornale del 1979. Segreto svelato, quindi, 125 anni dopo l'arrivo della Coca-Cola sul mercato, per mano del farmacista John Pemberton: il sito ha infatti rintracciato un articolo pubblicato 32 anni fa da un giornale locale di Atlanta, Atlanta Journal-Constitution, in cui, a pagina 28, appare la lista degli ingredienti e delle rispettive dosi.
La ricetta sarebbe stata scritta da un amico di Pemberton, che precisa come gli ingredienti della Coca-Cola siano «aromi naturali, compresa la caffeina, insieme ad acqua gassata, zucchero, acido fosforico e coloranti». La formula riporta le dosi esatte anche delle essenze necessarie per ottenere l'ingrediente segreto, indicato come 7X. Sebbene rappresenti solo l'1% della Coca Cola, sarebbe proprio 7X a conferire alla famosa bevanda il suo inimitabile sapore. Il sito ha quindi chiesto allo storico Mark Pendegrast, autore di una storia della bevanda, di valutare l'autenticità del testo: «Credo sia sicuramente una versione della formula». Se dovesse risultare vera, sarebbe così stata svelata la formula segreta di uno dei marchi più prestigiosi al mondo.
Molinari … aggiornarsi  ogni  tanto  non  fa  male (basta accendere  l’ipad).

La  Stampa 10 dicembre 2011 (Maurizio Molinari)
”La scatola di metallo verrà collocata nel megamuseo ad Atlanta. La formula della Coca-Cola cambia casa, o meglio cassaforte, al fine di aiutare la nota bevanda di Atlanta ad attirare milioni di visitatori nel museo che ne celebra i fasti. Il trasferimento è avvenuto in condizioni di assoluta sicurezza, quando alcuni giorni fa un team di agenti privati dotati di armi pesanti è entrato nella sede della SunTrust Bank di Atlanta, in Georgia, per prelevare dal caveau sotterraneo la scatola di metallo dove si trova dal 1925, scritta in un quadernetto dal suo inventore. A metterla lì dentro fu Ernest Woodruff che la riportò in città da una banca di New York dove l’aveva trasferita nel 1919 quando la usò al fine di ottenere un ingente prestito finanziario. L’autore originale della formula segreta, il farmacista di Atlanta John Pemberton, sin dal 1886 aveva sempre rifiutato di scriverla, ripetendola solo verbalmente a pochi intimi ma poi avrebbe scelto di scriverla in un piccolo quaderno, di proprio pugno. Woodruff nel 1919 la face accettare alla banca come «garanzia collaterale» e da allora la formula è rinchiusa in una scatola di metallo che il pubblico non ha mai visto neanche in fotografia e che nell’immaginazione popolare evoca il mito dell’Arca Santa contenente i Dieci Comandamenti che dalla Bibbia è arrivato fino alle pellicole di Hollywood. Tale contenitore metallico con dentro una formula al confine fra il mistero e la mistica ha ora cambiato cassaforte per la prima volta in 86 anni. Il motivo è che proprio la Coca-Cola vuole usarla come attrazione turistica su scala planetaria, rafforzando l’immagine di un marchio che è già fra i più popolari del mondo. La scatola con la formula sarà così posizionata al centro di un edificio chiamato «Il Mondo della Coca-Cola», nel bel mezzo di Atlanta, e destinata a diventare il pezzo più importante di una esposizione sui 125 anni della bibita che diventerà permanente, come punto di attrazione per milioni di appassionati provenienti da ogni continente. La titolare del marketing, Jacquie Wansey, al fine di rinnovare il mito del segreto si limita ad affermare che «il trasferimento è avvenuto» precisando di «non conoscere la formula e neanche il nome di chi la conosce». Al momento non è chiaro dove esattamente la scatola di ferro sarà posizionata per rispondere alla duplice necessità di attirare la curiosità collettiva e sfuggire alle mire di ladri spericolati in cerca di possibili ricavi da capogiro. L’unica cosa che Wansey assicura è che la «ricetta segreta rimarrà per sempre nel palazzo della Coca-Cola» avvalorando l’impressione che la società abbia deciso il trasferimento dal caveau blindato di una banca ad una teca protetta da avveniristici vetri antiproiettile al fine di sfruttare l’immagine di un oggetto destinato a gareggiare in popolarità con gli originali della Costituzione americana che sono conservati nel museo dei National Archives di Washington”.
 
dal  portale  Indymedia

Bookmark and Share

Nessun commento:

Posta un commento

Nome Cognome