Nel paese in cui la libertà d'informazione è dipendente del potere politico ed economico, cerchiamo di tenere attivi i nostri neuroni al pensiero, alla critica, alla distribuzione della libera informazione.

Pagine

20 ottobre 2011

PERCHE' SON TOCCATI A NOI?

"Perchè soffro? Questa è la roccia dell'ateismo"
fa dire Georg Buchner a uno dei protagonisti del dramma "LA MORTE DI DANTON" (1835).

Già, perchè soffro, perchè proprio io, perchè in questo momento e in questo modo? E' una domanda che si pongono credenti e non credenti.

Il filosofo razionalista francese Pierre Bayle formulò nel 1697 la domanda su cui filosofi e teologi - prima e dopo di allora - hanno a lungo dibattuto.

"PERCHE' DIO NON HA EVITATO IL MALE"?

O non può: allora non è davvero onnipotente.
O non vuole: allora non è buono e giusto.
O non può e non vuole: allora non è onnipotente ed è maldisposto verso l'uomo.
O può e vuole: ma allora perchè tutto questo male nel mondo?

Il quesito si ripropone impellente dopo le grandi stragi degli innocenti, gli stermini, le crisi devastanti (può esserlo l'attuale).

Tommaso D'Aquino (1297) aveva risposto: "Nec vult, nec non vult sed permittit". Permette il male per educarci e per punirci.

AGLI ITALIANI SON TOCCATI BERLUSCONI, D'ALEMA e VELTRONI.

Ci poteva andare...peggio?
Siamo stati educati?
O non ne abbiamo avute ancora abbastanza?

Luigi Caroli

Bookmark and Share

Nessun commento:

Posta un commento

Nome Cognome