Nel paese in cui la libertà d'informazione è dipendente del potere politico ed economico, cerchiamo di tenere attivi i nostri neuroni al pensiero, alla critica, alla distribuzione della libera informazione.

Pagine

21 settembre 2011

MILANO: BERLUSCONI DIMETTITI! 22 SETTEMBRE ORE 18.00 P.ZZA SAN BABILA comunicati


“BERLUSCONI DIMETTITI! ADERIAMO AL PRESIDIO DEL PD IL 22/9 A MILANO”

Milano, 20 settembre 2011. Rifondazione Comunista aderisce e partecipa al presidio unitario promosso dal PD per chiedere le dimissioni di Berlusconi, Previsto per giovedì 22 settembre alle ore 18.00 in Piazza San Babila a Milano. Il Segretario provinciale PRC e portavoce della Federazione della Sinistra, Antonello Patta, dichiara:
“La manovra varata dal Governo Berlusconi-Bossi-Tremonti con la BCE impoverisce il paese e demolisce la democrazia. Con l’articolo 8 si traducono in legge le richieste della FIAT di demolire il contratto nazionale e l’intero diritto del lavoro, a partire dallo Statuto dei Lavoratori e dall’articolo 18. La manovra vuole obbligare a privatizzare servizi pubblici in contrasto con i referendum e taglia pesantemente enti locali e regioni con un nuovo attacco a servizi sociali, sanità, trasporti e forti aumenti di ticket e tariffe. Si attaccano ancora i lavoratori pubblici e la scuola pubblica.
Il taglio di 40 miliardi alle agevolazioni fiscali nel triennio, colpirà il lavoro dipendente, le famiglie con figli, le spese per istruzioni e sanità. Si progettano tagli per invalidità, indennità di accompagnamento, reversibilità. Si colpiscono ancora le donne aumentando l’età di pensionamento. L’aumento dell’Iva colpisce i redditi più bassi, fa crescere l’inflazione e deprime i consumi. La manovra inoltre prevede la modifica della Costituzione per rendere obbligatorie quelle politiche neoliberiste che hanno determinato la crisi e la speculazione.
Insomma, la manovra del Governo Berlusconi-Bossi-Tremonti è ingiusta e non combatte la speculazione! È una manovra dei ricchi - quel 10% della popolazione che possiede la metà della ricchezza italiana - contro la maggioranza della popolazione che è chiamata a pagare il conto.
Occorre ribellarsi prima che sia troppo tardi. Occorre una politica alternativa, per difendere i diritti dei lavoratori e lo stato sociale, redistribuire la ricchezza, creare nuova occupazione. Ma prima di tutto occorre un’ampia e unitaria mobilitazione politica e sociale per mandare a casa il Governo Berlusconi e salvare la democrazia nel nostro paese”. 
FEDERAZIONE DELLA SINISTRA MILANO
--------------------------

Domani - 22 settembre 2011, dalle 18.00 - saremo in piazza San Babila a Milano per protestare contro questo governo e, in particolare, contro chi decide del nostro futuro e del destino di un intero Paese, facendo il premier a "tempo perso"..
A prescindere dal fatto che il presidio sia stato indetto con inizitiva del PD, riteniamo di dover considerare la priorità e urgenza di chiedere che questo governo si dimetta e che, pertanto, tutti i gruppi, movimenti, cittadini, indipendentemente dai loro ideali partitici, debbano presenziarvi in nome di una richiesta e salvaguardia unanime, pur col dovuto distinguo di credo politico.
Vi aspettiamo!
Popolo Viola Milano- Rete gruppi locali

 

Bookmark and Share

Nessun commento:

Posta un commento

Nome Cognome