Nel paese in cui la libertà d'informazione è dipendente del potere politico ed economico, cerchiamo di tenere attivi i nostri neuroni al pensiero, alla critica, alla distribuzione della libera informazione.

Pagine

16 luglio 2011

Open Innovation e Società della Empatia: culture, strategie e politiche dell'Innovazione in Toscana

Paolo Manzelli
 
‎"Chi legge sa Molto, chi osserva sa molto di Più", aforisma di Alexandre Dumas figlio , oggi con la scoperta dei neuroni mirrors acquisisce un maggior significato scientifico . Infatti i neuroni specchio permettono l' apprendimenti per imitazione ma anche favoriscono l' Empatia e altri fenomeni di condivisione sociale delle emozioni e della conoscenze.
Parleremo dellla Societa delal Empatia e della Strategia di sviluppo dell' Open innovation al seguente convegno a Firenze.

Logo Regione Toscana, Logo Provincia di Firenze Logo Universita' di Firenze, Logo Comune di Firenze
BOZZA PROVVISORIA CONVEGNO INDOORS//EGOCREANET

Titolo: Open Innovation e Società della Empatia: culture, strategie e politiche dell'Innovazione in Toscana,  Sede del Convegno : Provincia di Firenze (sala "Pistelli" via Cavour 1)
Data: Settembre 2011 (30 settembre mattina e pomeriggio)
-Sottolinea l' importanza di questa iniziativa la concessione dei seguenti Patrocini :

“Programma:  " (Stella Targetti al Tavolo di Concertazione del 23 marzo 2011)."
Con i nuovi indirizzi strategici regionali in materia di innovazione per gli anni 2011 - 2015, fulcro del sostegno sarà la domanda di innovazione delle imprese e non più l'offerta. Queste ultime diventeranno protagoniste dei processi di una economia basata sulla conoscenza e sull’innovazione sia attraverso un dialogo più intenso col mondo della ricerca sia potenziando la collaborazione tra le stesse imprese. In questo quadro l’innovazione non è solo il risultato della quantità e qualità dell’attività di R&S, ma deriva anche dai rapporti, dalle reti e dalla capacità di interazione. Ormai l’Innovazione non è tanto e solo di tipo deterministico e lineare, ma anche e soprattutto aperta e di tipo relazionale-collaborativo finalizzata a sostenere l’integrazione della ricerca di base con quella applicata per lo sviluppo dei settori produttivi.

Obiettivi del Convegno, realizzato in collaborazione con Egocreanet nell'ambito del progetto INDOORS cofinanziato dall'EACI (Agenzia Esecutiva per la Competitività e l'Innovazione della Commissione europea) e sostenuto dalla Regione Toscana, è quello di condividere, nel quadro dell' "Open Innovation e della società dell'Empatia" le strategie e le politiche dell'Innovazione tecnologica in Toscana.
 
Sono previsti interventi di:

Mattina:
Stella Targetti, Vice Presidente Regione Toscana
Marco Masi Dir.Coord. Ricerca Reg. Toscana. Piano Regionale per la Ricerca ;
Riccardo Simoni: Empatia sociale, neuropsichiatra – Università di Roma
Luciana Lazzeretti: OPEN INNOVATION NELLE CITTà D'ARTE.– Università di Firenze
Paolo Manzelli : Strategie di Sviluppo ed Innovazione

light lunch

Pomeriggio: 
Le nanotecnologie ridisegnano l'industria toscana
Giacomo Billi, Ass. Provincia Firenze
Stefano Fantoni, Provincia di Firenze;
Lorenzo Sabatini, Tuscany Nano Factory – Polo Nanotech
Giovanni Baldi, Colorobbia
Prof Enrico Sabbioni , Presidente della societa' di Nano-tossicologia

Organizzazione dell'iniziativa:
Paolo Manzelli - Egocereanet /LRE
Lucio Scognamiglio - Eurosportello Confesercenti
Marcello Traversi - Tinnova.

Comitato Scientifico:
Ivano Bertini, Piero Baglioni, Dante Gatteschi - Università di Firenze

Note: Verranno coinvolte le Associazioni di categoria, le Università toscane, le aziende aderenti ai Poli le istituzioni e gli organismi di ricerca. Il convegno è pubblico e gratuito

WWW.TOSCANAECONOMIA.IT

 


Bookmark and Share

1 commento:

  1. Al convegno presso la Provincia di Firenze sul tema " Open Innovation e societa ella Empatia,il 30 SETT/2011 http://neuroniattivi.blogs​pot.com/2011/07/open-innov​ation-e-societa-della-empa​tia.html http://www.edscuola.it/arc​hivio/lre/Quantum-Art.pdf
    Tratteremo del valore della empatia da En = Dentro e Phatos = sentimento e' sostanzialmente una funzione di controllo e di armonizzazione cerebrale tra le emozioni e la razionalita prodotta dai neuroni Mirros che sono situati nella base frontale del nostro cervello.
    L' Empatia si comunica ad un livello superiore delle emozioni ( temporalmente instabili) perche si correla ai sentimenti ( piu potenti e condivisibili delle emozioni) e quindi l' Empatia e' utile socialmente per condividere le responsabilita' che abbiamo nei confronti della biosfera e dell'umanita'.Paolo Paolo Manzelli

    RispondiElimina

Nome Cognome