Nel paese in cui la libertà d'informazione è dipendente del potere politico ed economico, cerchiamo di tenere attivi i nostri neuroni al pensiero, alla critica, alla distribuzione della libera informazione.

Pagine

1 giugno 2011

Borsa, Piazza Affari maglia nera in Europa: Ftse Mib -0,61%

Milano, 1 giu. (Adnkronos) - Le borse europee scambiano negative al giro di boa, aspettando l'apertura di Wall Street e alcuni dati sensibili per i mercati. L'euro si rafforza nei confronti del dollaro e segna un rialzo dello 0,14% a 1,441. Dopo un avvio in cauto rialzo, le principali piazze del Vecchio Continente hanno progressivamente perso slancio, per poi passare in territorio negativo. Londra a metà seduta cede lo 0,20%, Francoforte lo 0,14% e Parigi perde lo 0,07%. Piazza Affari si conferma maglia nera in Europa, con il Ftse Mib in flessione dello 0,61% a 20.981 punti.
A gravare sulla borsa milanese sono in particolare i titoli del comparto bancario, su cui pesano anche le prese di beneficio dopo il rimbalzo della seduta di ieri, per la probabilità di un secondo pacchetto di aiuti a favore della Grecia. Mps scivola del 5,81% a 0,826 euro, dopo che la Fondazione Monte dei Paschi di Siena ha effettuato la vendita di 450 milioni di azioni privilegiate di Banca Mps. L'operazione, si spiega dalla Fondazione, è "funzionale al raggiungimento della propria soglia obiettivo di partecipazione al capitale" della banca e determina la conversione automatica alla pari delle azioni privilegiate in azioni ordinarie. Pesanti tutti gli altri titoli del comparto: Banco Popolare cede il 3,26%, Bpm scivola del 2,35%, Intesa Sanpaolo cede il 2,61%, Ubi Banca il 2,57% e Unicredit l'1,90%. Fra gli assicurativi generali cede lo 0,59% e Fondiaria-Sai lo 0,54%.
Seconda seduta in calo per Mediaset, dopo l'esito del secondo turno delle elezioni amministrative, sfavorevole per il centrodestra. Il titolo del gruppo del Biscione cede l'1,62% a 3,586 euro, con volumi elevati. Male anche Stm, che arretra dell'1,61%, appesantita dal profit warning di Nokia lanciato ieri. Il gruppo finlandese dopo il crollo del 17,5% registrato ieri, oggi scivola del 7,1%. Fra i titoli in rialzo del paniere principale della piazza milanese Tod's guadagna il 2,23%, Diasorin l'1,25 e Campari lo 0,48%. Fra gli energetici Saipem guadagna lo 0,79%, mentre Eni cede lo 0,24%, con il prezzo del barile di greggio in aumento a quota 103 dollari. Fra le utility Enel scambia in calo dello 0,13%, A2A e' invariata e Enel Green Power guadagna lo 0,36%. Fra gli altri titoli Telecom Italia scambia a 0,984 euro, in flessione dello 0,10%. Fiat cede lo 0,81% e Fiat Industrial l'1,42%, Lottomatica perde l'1,21% e Autogrill lo 0,56%.
Fonte

Bookmark and Share

Nessun commento:

Posta un commento

Nome Cognome