Nel paese in cui la libertà d'informazione è dipendente del potere politico ed economico, cerchiamo di tenere attivi i nostri neuroni al pensiero, alla critica, alla distribuzione della libera informazione.

Pagine

25 marzo 2011

COSTITUZIONE ART.11- L'ITALIA RIPUDIA LA GUERRA .... PROF. GIUSEPPE CARLO MARINO PER "NUOVARESISTENZA news"

BANDANAX VIGNETTE


Art. 11  L'Italia ripudia la guerra come strumento di offesa alla libertà degli altri popoli e come mezzo di risoluzione delle controversie internazionali; consente, in condizioni di parità con gli altri Stati, alle limitazioni di sovranità necessarie ad un ordinamento che assicuri la pace e la giustizia fra le Nazioni; promuove e favorisce le organizzazioni internazionali rivolte a tale scopo. 

Il dettato costituzione - la cui fonte immediata fu, per i costituenti, la vocazione ad una nuova Italia radicalmente diversa da quella fascista risoltasi nell’immane tragedia della seconda guerra mondiale - è così  chiaro e fermo che non consentirebbe scappatoie per  disattenderlo. Ma la fantasia italica è sovrabbondante, soprattutto nel  ceto politico. Un’antica prassi trasformistica lo ha abituato, questo ceto politico, ad una sorta di “trasformismo delle idee” che si suole applicare disinvoltamente anche all’interpretazione della normativa costituzionale, per eluderla furbescamente, quasi con garbo. Purtroppo – va sottolineato – questo anche a “sinistra”, se si tiene presente che dell’impiego dei nostri aerei per bombardare il Kosovo fu  responsabile il governo D’Alema. E non va sottaciuta la sorniona ed ipocrita tolleranza per eventi del genere della stessa presidenza della repubblica cui spetterebbe il compito di vigilare sulla conformità di tutti gli atti di governo alla Costituzione.
Invero, come ben si sa, è da tempo invalso l’uso di denominare “missioni di pace” gli interventi militari, fino ai più recenti in Afghanistan e in Iraq: è questa la scappatoia che il “trasformismo delle idee” è riuscito ad inventarsi per eludere, di fatto, le prescrizioni dell’art. 11. Aggiungasi, che la stessa facoltà di consentire a “limitazioni di sovranità” che tale articolo istituzionalizza  è stata più volte utilizzata  quale paravento per compiere scelte di politica internazionale (per esempio l’adesione alla Nato)  le cui dichiarate finalità difensive e di  tutela della pace sono state spesso conniventi con subdole istanze imperialistiche.

Prof. Giuseppe Carlo Marino




VEDI: Speciale di "NUOVARESISTENZA news" 

E’ un calendario, ma è anche un’opera che non ha e non avrà scadenza così come il contenuto di cui tratta. Un articolo per ogni mese commentato, spiegato, interpretato e  illustrato da studiosi e artisti per “NuovaResistenza news”, ognuno attraverso le proprie competenze e sensibilità. 
Questo e molto altro, DA NON PERDERE !
 Licenza Creative Commons
This opera is licensed under a Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 3.0 Unported License.


Bookmark and Share

Nessun commento:

Posta un commento

Nome Cognome