Nel paese in cui la libertà d'informazione è dipendente del potere politico ed economico, cerchiamo di tenere attivi i nostri neuroni al pensiero, alla critica, alla distribuzione della libera informazione.

Pagine

19 dicembre 2010

«Tanto a Firenze un neviha mai»



Legenda
un = non
i’ = il (così come altri apostrofi)
desinare = pranzare
Sidaco Novo = Matteo Renzi, anche tra dieci anni risulterà ‘nuovo’ data la giovane età

Mah, strano.
Si, il Tiggì l’aveva detto, ma io ho pensato:
“…Tanto a Firenze un Nevica mai!
Catene a bordo? Sie!
Co’ i’ che costano?
Tanto spruzzerà un pohino e poi ci si lamenterà che i bimbi un n’hanno potuto fa’ neanche un pupazzo.
Male che vada s’andrà co’ i’ bus. O se si deve andare un po’ più in là, i’ treno. Tanto quello va sulle rotaie, sai cosa gli fà un po’ di pioggierellina diaccia…”
Invece bada qui che macello:
Sarà du’ ore che son fermo qui; ogni volta che c’è da movissi sembrano i mondiali di pattinaggio artistico; autobus un ne vedo passare da un bel po’, eppure loro le catene le dovrebbero avere, sennò i’ biglietto i’ che si paga a fare? Mah…
Ho sentito ora alla radio i’ Presidente della Regione inviperito contro tutti: pulman senza catene, treni fermi, pendolari a piedi, la tramvia tanto sudata bloccata anche lei & la gente gl’é in giro senza catene da neve. Stai a vedere che ora fa causa, o clàs esciòn come la chiama lui, anche a me…

I’ Sindaco novo?
“…un n’é corpa mia, noi s’era detto, se un vù ascortate l’è corpa vostra…”
Oh, ditelo meglio, Dio bono!
Se a il telegiornale, mentre sto desinando vù dite che nevica anche a bassa quota e in pianura, so una sega che vù state dicendo anche di casa mia. Noi si sta in buca. La neve quì un si vede dall’ottantacinque. Poi parlano tanto di Riscardamento Globale. A me mi pare che invece fa ma un gran freddo. Gli altr’anni unn’era così. Oddio l’anno scorso un po’ sì. Fece quella spruzzata quella notte e giù di pattinaggio artistico. Ma mica una cosa così. Oddio, anche un par d’anni fa, veramente: giusto per rovinacci i’ capodanno in collina…

Via, ci si move! No, du’ metri e basta.
Buffo, qui un ci si move e in quell’altro senso arrivan solo gente a piedi. Mi sa che arrivano a casa prima di me. Sicuro.
Con quello davanti, prima, si rideva che da ragazzi s’andava pure a cercalla, la neve;
a farsi rapinare a l’Abetone, ma da ragazzi ci pareva di stare a Aspen co’ i ricchi.
I’ marocchino, o di dove l’è, nel monovolume accanto m’ha offerto una merendina a i’ cacao. Te lo immagini?
Carino, via. Non son tutti delinquenti come dicon in televisione, allora.
A proposito di delinquenti: ho fatto una volata al benzinaio che c’è più in su. Sapete quanto le fa OGGI le catene? 140Euri, accidentallui! Io gli mando la Finanza! Sciahallo maledetto…

Finalmente a casa.
Però, 9 ore per attraversare una città che s’attraversa in 20 minuti a piedi. Niente male.
Eppure strano: a Firenze un neviha mai…

di Emilio Fabio Torsello

Fonte articolo

Bookmark and Share

Nessun commento:

Posta un commento

Nome Cognome