Nel paese in cui la libertà d'informazione è dipendente del potere politico ed economico, cerchiamo di tenere attivi i nostri neuroni al pensiero, alla critica, alla distribuzione della libera informazione.

Pagine

11 dicembre 2010

MEDICI Specialisti '94 -2006: class action per retribuzioni e contributi

 La storica sentenza della Corte di Appello di Roma che ha riconosciuto oltre 130.000 euro per ogni medico specializzatosi tra gli anni 1982 e 1991 (vedi Doctornews dell'1 dicembre 2010), si annuncia come la prima di una lunga serie. L'Associazione Consulcesi Health e Ricerca, che negli ultimi 3 anni ha fatto ottenere 42 milioni di euro ai medici specialisti '82/'91, organizza una class action per ottenere le differenze retributive sino a 35.000 euro l'anno, nonché i versamenti dei relativi contributi previdenziali per gli anni di frequenza legati alle scuole di specializzazione per il periodo che va dal '94 al 2006. Infatti,adecorrere dall'anno accademico 2006-2007, i medici specializzandi sono inquadrati con un contratto di formazione specialistica e percepiscono dalle Università una retribuzione, vera e propria, di circa 25.000,00 euro per ogni anno di corso, nonché il pagamento di tutti gli oneri contributivi ai fini previdenziali e la copertura assicurativa dei rischi professionali e degli infortuni. Tali diritti, tuttavia, erano stati già riconosciuti sin dal 1999 con il Decreto Legislativo 17 agosto 1999 n. 368, la cui attuazione, però, è rimasta sospesa sino al 2006. I medici che hanno frequentato il loro corso di specializzazione prima del 2006 hanno ingiustamente percepito solamente una borsa di studio di appena 11.000 euro annui lordi, senza alcun diritto a ferie, pensione, maternità e malattie, con il divieto di svolgere ogni altro lavoro e senza precise garanzie sulla qualità della formazione specialistica. «Per porre fine a tale ingiustizia e ottenere le differenze retributive dal 1994 a oggi, potenzialmente oltre 100.000 euro, il contratto di formazione e tutte le relative prestazioni previdenziali è possibile presentare ricorso al Giudice del lavoro» dice Massimo Tortorella, presidente dell' Associazione Consulcesi Health e Ricerca. «In questi giorni abbiamo messo a disposizione gratuitamente un numero verde - 800122777 - e un'e-mail - info@consulcesihealth - per fornire informazioni a tutti i medici specialisti interessati». Fonte: Consulcesi Health e Ricerca DoctorNews33 del 10.12.2010

Articoli correlati: MEDICI SPECIALIZZANDI '82/'91: la Corte d'Appello condanna la Presidenza del Consiglio dei Ministri



Bookmark and Share

Nessun commento:

Posta un commento

Nome Cognome