Nel paese in cui la libertà d'informazione è dipendente del potere politico ed economico, cerchiamo di tenere attivi i nostri neuroni al pensiero, alla critica, alla distribuzione della libera informazione.

Pagine

19 dicembre 2010

Chiude il Circolo Generazione Italia di Milano, Sezione Diritti Umani

Milano, 15 dicembre 2010. Dopo l'approvazione del cosiddetto "decreto dei sindaci-sceriffi", che continua  a premere su un falso concetto di sicurezza, dietro cui esiste in realtà la persecuzione dei poveri, degli stranieri e delle minoranze più vulnerabili, il Circolo Generazione Italia di Milano, Sezione Diritti Umani revoca la propria istituzione e si autoesclude sia dalla realtà dei circoli Generazione Italia, sia dalla nuova costituzione del partito Futuro e Libertà per l'Italia. Siamo profondamente delusi dal fatto che - nonostante tanti proclami e nonostante la prima esigenza di sicurezza dovrebbe essere la tutela dei senzatetto che muoiono di freddo senza assistenza, dei Rom che vengono braccati come se fossero topi e non esseri umani, dei migranti i cui diritti non sono più riconosciuti, dei poveri che sognano una vita tollerabile - si persegue la cultura dell'intolleranza e della negazione dei diritti fondamentali ad etnie, razze e minoranze sgradite a una cultura politica che non condividiamo e verso la quale non sentiamo la minima affinità.Il nostro sogno continua ad essere quello di vivere in una società solidale, accogliente, umana, in cui ognuno sia davvero uguale all'altro. Il continuo trionfo di ideali che si pongono in antitesi rispetto a tale sogno ci amareggia profondamente, come la capacità del linguaggio politico di promuovere o farsi complice di quel buio che allontana l'essere umano dal suo cammino più nobile, che dovrebbe essere - è evidente a chi abbia un'anima - quello di costruire, con l'impegno di ognuno, un mondo migliore per tutti e di trasferire ai giovani le tracce di tale cammino e non l'attuale capovolgimento delle speranze e dei valori.
Siamo lieti, durante questo cammino insieme a Generazione Italia, di aver conosciuto persone degne, che ogni giorno lavorano per alleviare le sofferenze dei più deboli regalando un raggio di luce alla nostra ben triste e trista società. 

ex Circolo Generazione Italia di Milano, Sezione Diritti Umani
gi.milano.dirittiumani@gmail.com
Bookmark and Share

Nessun commento:

Posta un commento

Nome Cognome